Thailandia sia! Pailin – Chantaburi 89 km

Siamo partiti da Pailin, solo 23 km dal confine. Saliscendi in un paesaggio secco, senza troppi alberi, poche macchine ed il dubbio di andare verso il passaggio di confine giusto (visto l’errore in Vietnam). Non era troppo presto ma la luce era ancora molto poca e l’aria non troppo afosa. Avevamo quelle facce un pò inebetite, tra il felice e l’incredulo. La Cambogia non é durata molto, in 9 tappe la abbiamo girata abbastanza ma, sinceramente e spassionatamente, non ci dispiace troppo lasciarla.

L’arrivo in Cambogia ci aveva impressionato, la notte in tenda, la famiglia, ed i primi 100 km con quei villaggi/palafitta immersi nel niente, bellissimo ed indimenticabile ma, i successivi, non ci hanno rapito particolarmente.

Dopo un Laos avventuroso e spettacolare, un Vietnam ricco di posti, cose e persone indimenticabili la Cambogia ci è sembrata un pò scarica, senza una vera personalitá. Senza prelibatezze nostrane, senza paesaggi mozzafiato, inquanto tutta pianura schiantata, quindi..boh…ci ha un pò deluso. Angkor Wat è stato senz’altro un luogo incredibile ma non mistico come lo aspettavamo. Chiaramente il nostro è solo un parere personale.

Ma torniamo alla nostra giornata. Sulle guide, sui forum, sui blog tutti parlano dei confini con la Thailandia come luoghi di massima allerta per ladri, bagarini che cambiano dollari fregando il fregabile e chi più ne ha, piu ne metta.

Per quanto ci riguarda siamo arrivati ed in 5 minuti ci hanno messo il timbro sul passaporto, in altri 5 minuti ci hanno comunicato che il visto non sarebbe stato di 15 giorni ma bensi di 30 e che non ci sarebbe costato i canonici 30 dollari ma bensì niente , in base ai nuovi accordi con l’Italia. Tempo totale per fare i visti 15 minuti, nessuno ci ha provato a truffare nè scippare e non abbiamo trovato ostilitá bensì grossi sorrisi e mani che salutavano. Ci siamo incamminati e pochi metri dopo gli uffici,la sorpresa.

Frutteti a perdita d’occhio e colline, montagne, rocce, fiori di ogni tipo ed il rumore delle cicale, assordante, perenne e piacevolissimo. Un altro mondo appena dietro una sbarra. Sembra assurdo ma é così. Anche la Cambogia ci aveva sorpreso dopo il confine , quindi ci riserviamo di cambiare idea, ma l’arrivo a Chantaburi ci da quasi la conferma di aver davanti un paese letteralmente opposto al precedente.

Non sappiamo bene perchè ma la guida che usiamo durante questi viaggi non la capiamo molto. Descrive luoghi turistici come paradisiaci e luoghi paradisiaci come feccia. Ma, forse, il nostro concetto di paradisiaco non è lo stesso.

Chantaburi è descritta come cittá in cui non fermarsi, in cui si smerciano pietre ma di poco conto, brutta e con poca offerta…beh…per conto nostro vi diciamo che è una delle più belle cittá che abbiamo trovato fino ad ora. Si snoda lungo un fiume, sul quale  si affacciano ristorantini e bar, una stradina si intrufola nel quartiere delle pietre preziose in cui bancarelle piu o meno grandi offrono pietre grezze. Bellissima.

La cosa piú affascinante è vedere come i giovani stiano cercando di portare un tocco moderno e quindi si creano delle contrapposizioni bellissime. Le strade vecchie e piene di case che sembrano abbandonate ma in realtá non lo sono ed avvicinandosi alle porte mostrano degli interni di design e di attenzione al particolare incredibili. Oppure, case/garage da cui son state ricavate delle attivitá come negozi o venditori di cialde appena sfornate. Ogni metro qualcosa di diverso. Pareti in rovina dipinte con murales e fiori alle finestre. Porte arrugginite da cui si affacciano piccoli vecchini sorridenti che ti salutano nonostante sappiano che non parliamo la loro lingua. Street food che sembra fantasioso e ristoranti improvvisati che servono a 1 euro piatti ricchi.

Vi racconto qualcosa che forse ho sempre omesso: il budget giornaliero. Motivo di risate ma anche di rinunce.

Come sapete stiamo pedalando da molto tempo e pedaleremo per molto ancora. La nostra scommessa ed anche necessitá è quella per cui manteniamo un budget giornaliero basso, l’indispensabile ( in linea di massima). Fino ad ora siamo riusciti con 20 euro a testa al giorno ma probabilmente lo abbasseremo. È stato divertente far capire la cosa a Simone, che all’inizio ci ha preso in giro per poi stare al gioco e farne un obiettivo di gruppo (stiamo ancora lottando per non fargli fare continuamente le lavatrici a pagamento, prima della fine del viaggio vogliamo vederlo in vasca a strusciare completini con il sapone in polvere). Comunque , tornando al budget, in Thailandia si preannuncia una pacchia, una festa, uno spendi e spandi in tranquillitá godereccia.

Per farvi un esempio vi dico cosa abbiamo speso oggi in tre:

  • colazione 9 euro (spropositato e ce ne siamo pentiti)
  • pranzo con pollo alla piastra, pannocchie, banane fritte, acqua e coca cola 4 euro
  • varie acque o snack 2 euro
  • carte telefoniche tailandesi 11 euro (in tre con internet illimitato)
  • cena abbondante in ristorante locale 3 euro
  • gelato post cena 1,5 euro
  • plum cake appena sfornati per colazione di domani e barrette di noccioline energetiche 2 euro
  • due birre grandi 3 euro ( in luogo molto carino lungo fiume)
  • hotel in tripla 14 euro
  • totale  49,50 € IN TRE!!!

considerato che le schede non dovremo comprarle piu, stando bene riusciremo a spendere 35 euro al giorno, in tre.

Se penso a quante cose buone abbiamo trovato nei primi 100 km, quante cose belle abbiamo visto dai continui saliscendi e quanto ci stiamo divertendo scoprendo ogni km qualcosa di nuovo..beh..che il viaggio continui.

Inizia un nuovo paese, un nuovo viaggio con lo spirito ai massimi livelli. Domani ci dirigiamo verso la costa, abbiamo cambiato itinerario. Vediamo se anche Simone riuscirá a godere di un pò di mare della Thailandia. Come sará questa costa?

Siamo incontenibilmente grintosi.

Claudia, Filippo e Simone

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...