Mare profumo di mare..Hue – Danang 124km/Danang – Hoi An 30km

Dopo la natura, una cittá.

Partiti con la pioggerella, dritti verso Danang. Non abbiamo ancora visto il mare, abbiamo un montarozzo da superare di 600 m , 124 km davanti a noi.

Guornata nuvolosa, pioggerella in faccia ma la curiositá per Danang è molta ed anche per la piccola vetta da superare visto che dicono sia uno dei punti panoramici più belli del Vietnam centrale. Ma, prima dello spettacolare panorama vogliamo spendere qualche parola riguardo ad uno dei piatti più spettacolari mai provato.

Dopo una 80ina di km monotoni siamo arrivati su un lago ed abbiamo deciso di fermarci a pranzo in un ‘garage’ ristorante, appena entrati abbiamo scoperto che aveva una palafitta con tavoli sul lago, perfetto! Ordiniamo qualcosa che sappiamo bene non susciti l’acquolina in bocca nella maggior parte di voi ma credeteci i seafood noodles più gustosi, succolenti e saporiti che abbiamo mai mangiato. Una delizia. Volevamo ordinarne a più non posso ed abbiamo capito che la vicinanza sul mare ci riserverá tutte le rivincite culinarie che cerchiamo da giorni. Aperta e chiusa parentesi.

img_3731

Ci siamo diretti al montarozzo, la nebbia piu fitta che ci possa essere ci ha accompagnato per tutta la salita ma ci ha abbandonato subito dopo aver scollinato per lasciarci senza fiato.

Un panorama nuovo, verdeggiante, roccioso, immenso..il mare! Il sole!

Ci siamo goduti in tutto e per tutto una decina di km di discesa con il mare davanti e la sensazione di libertá ed immensitá che ci sa regalare il nostro amato mare.

L’arrivo a Danang è stato interessante, appena scesi dal montarozzo ci siamo trovati in una baia enorme piena di fabbrice enormi a ridosso del mare ma appena lasciata questa baia siamo arrivati in cittá. Bella, non troppo caotica ed enorme. Si sviluppa su due baie e nel mezzo è attraversata dal fiume Han. Ci siamo diretti lungo il fiume ed abbiamo trovato rapidamente un alloggio. Doccia veloce e via per le strade cittadine. Un lungo fiume bellissimo, pieno di verde, di lampioni, bar con terrazze sul fiume, davvero bello. Abbiamo cenato in un ristorantino vietnamita specializzato in griglia. Ti portano il cibo marinato crudo, la piastra e fai da te. Geniale quanto buono. Ci siamo scofanati: pollo al limone; gamberi e…ranocchi!! Qui le rane vanno come il pecorino in Toscana. Stomaco pieno, ci dirigiamo verso il fiume ed ecco la meraviglia.

Il lungo fiume si è illuminato, così come tutta la cittá, le barche, i locali ed i ponti!! Ponti enormi, moderni e luccicanti. Il più impressionante è il dragone, un enorme, gigantesco drago che cambia colore. Non sembra di essere nello stesso paese.

Ci siamo inebriati con luci, musica dagli altoparlanti lungo il fiume, locali su terrazze verdeggianti, la leggera brezza che arriva dal mare. Bello. Bello. Bello.

Ci aspetta un lungo costa lunghissimo e l’arrivo ad Hoi An, considerata la cittá più suggestiva e ricca di atmosfera di tutto il Vietnam. Ma, prima ci siamo diretti al mare.

Si, siamo al mare. Troppo forte la tentazione. Troppo forte l’odore della salsedine. Amcora non siamo arrivati in cittá perchè il richiamo delle onde ha vinto su tutto. Siamo qui, su una palafitta, dopo una breve tappa di 30 km, le bici appoggiate ad un palo ed i costumi addosso.

Arriveremo ad Hoi An, forse, quando riusciremo a togliere i piedi dall’acqua e ci sará venuto a noia il rumore delle onde.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...